I bisogni

Quale acqua scegliere

Guarda il video

x

Che siano naturali, frizzanti o effervescenti, non si può più pensare che le acque minerali servano solo a dissetare: aiutano a tenere pulito l’organismo, favorire la diuresi, aiutare la digestione, integrare minerali…

Per chi cerca il benessere quotidiano, attraverso i piccoli gesti che accompagnano l’alimentazione sana, le pause ristoratrici, la cura di sé, spontanea ed equilibrata: l’Acqua Oligominerale (naturale o frizzante) e l’Acqua Medio-Minerale (effervescente naturale) sono le migliori compagne dell’idratazione, della digestione, del ristoro e, se necessario, del recupero dei sali minerali per mantenere l’organismo nelle migliori condizioni.

Per chi cerca il piacere della tavola, con l’attenzione al sapore e al gusto, ma rispettoso sempre di una cultura alimentare sana e pulita, che trova le radici nel nostro passato alimentare e che oggi è sotto i riflettori di una ricettazione elaborata e di una preparazione appassionata e spettacolare: una “Oligominerale” eccellente o una “Effervescente Naturale” di personalità.

Per lo sportivo è consigliata una Medio-Minerale, ricca di sali, con un buon patrimonio di calcio, ferro, fluoro, bicarbonato e sodio, per reintegrare gli elementi che si perdono con lo sforzo fisico e garantire una buona performance.

Per chi è a dieta, a seconda del regime alimentare consigliato una Oligominerale o una Medio-Minerale in buona quantità come coadiuvante.

Per chi aspetta un bambino è indicata un’acqua calcica o a residuo fisso medio-alto, per soddisfare l’aumentato bisogno di calcio.

Per il neonato se il latte artificiale contiene minerali a sufficienza è preferibile utilizzare una Oligominerale o minimamente mineralizzata.

Per bambini e ragazzi, a scuola e nel tempo libero, è consigliato alternare le Oligominerali con quelle Medio-Minerali che reintegrano quelli persi con diuresi e sudorazione.

Per chi è nella terza età va bene qualsiasi acqua da bere, tanta più di quanto si avverta lo stimolo della sete (che con l’età si riduce) e meglio se calcica, per contrastare l’osteoporosi.

Per chi soffre di osteoporosi si consiglia una Medio-Minerale calcica (>= 150 mg/l) o bicarbonato calcica a residuo fisso medio-alto (utile anche come sussidio alle cure con i farmaci).

Per chi soffre di calcoli renali è indicata una Oligominerale o Ipominerale (minimamente mineralizzata) che stimoli la diuresi, prevenga la formazione o favorisca l’eliminazione dei calcoli. Il calcio presente nelle Acque Oligominerali non favorisce i calcoli renali ma, al contrario di come si pensi, berne in abbondanza è un ottimo deterrente.

A ciascuno la sua acqua

Acque Minerali d’Italia si ripromette di aiutare ciascuno a scegliere la migliore risposta ai bisogni, applicando una semplice tabella che considera, da un lato le varie caratteristiche demografiche e le necessità e dall’altro, le categorie delle acque.

Ipominerale

Oligominerale

Medio-Minerale

Iperminerale

Funzione

minimamente mineralizzata, riduce la quantità di sali minerali utili all’organismo

mantiene la quantità di sali minerali utili all’organismo

apporta sali minerali utili all’organismo

fortemente mineralizzata, apporta una forte quantità di sali minerali, *su prescrizione medica

Alimentazione

*

Idratazione

Sport

Giovani

Gravidanza

Allattamento

Anziani

*

Dimagrimento

Ipertensione

Osteoporosi

Stipsi