Il Blog

Acqua e Sport

Sport e benessere - 5 maggio 2017

Lo sport non è solo attività fisica, ma un vero e proprio stile di vita: aiuta a tenerci in forma, ad allenare il nostro corpo, a essere agili e scattanti in ogni momento della giornata. Insomma, migliora il nostro rapporto con il mondo e il nostro modo di viverlo e percorrerlo.

Praticarlo con regolarità significa fare una scelta a lungo termine in favore della nostra salute e del nostro benessere. L’attività fisica quotidiana, anche breve – mezz’ora ogni giorno – riduce il rischio di malattie cardiovascolari, infarti, ictus e contribuisce a mantenere un buon metabolismo, allontanando il pericolo di obesità e altre malattie.

Tutto questo, se affiancato a una dieta sana, aiuta a mantenersi giovani e a migliorare la qualità della propria vita. Infatti, alimentarsi con cibi nutrienti ma poveri di grassi come riso e cereali integrali, verdura e frutta ad alto contenuto di fibre, è fondamentale per non vanificare i benefici dello sport.

Ma oltre a una corretta alimentazione, c’è un altro fattore determinante a mantenersi in salute: l’idratazione. Più ancora di chi conduce una vita sedentaria, coloro che praticano sport devono prestare molta attenzione a bere costantemente, per evitare il rischio di disidratazione, che porta a un rapido innalzamento della temperatura corporea, a colpi di calore, calo della pressione sanguigna, malfunzionamento degli organi interni e perfino un affaticamento cardiaco, con il conseguente aumento del rischio di infarto.

L’acqua, dunque, serve a scongiurare tutte queste problematiche, e, inoltre, elimina le tossine in eccesso, trasporta i nutrienti verso le cellule, stimola il metabolismo e contribuisce alla perdita di peso.

Ma non tutte le acque sono uguali: infatti, scegliere acque con un residuo fisso basso o nullo non aiuta a reintegrare i sali minerali persi durante l’attività fisica. Cosa che, invece, fanno le acque medio minerali come Sangemini: il suo perfetto equilibrio tra Calcio, Magnesio e Potassio, che agiscono in sinergia, dà un corretto apporto di sostanze nutrienti e ne ripristina le giuste proporzioni.

Inoltre, la sua singolare ricchezza di Calcio equivale alla quantità contenuta in due vasetti di yogurt (125 g cad.) o in due bicchieri di latte (125 ml cad.), senza tuttavia contenere i grassi presenti invece nei latticini e senza il rischio di scatenare intolleranze o allergie.

Come forse alcuni ignorano, il Calcio, oltre a irrobustire le ossa e a scongiurare il rischio di osteoporosi, innalza anche la soglia di resistenza alla fatica e, soprattutto, protegge i muscoli, riducendo il pericolo di infortuni durante l’attività fisica. Tra le sue molte proprietà, inoltre, il Calcio, se abbinato ad una giusta quantità di Magnesio, come in Sangemini, contrasta l’acido lattico che si viene a formare negli sportivi e attenua la probabilità di crampi e dolori muscolari.

Questi due preziosi minerali, inoltre, svolgono una blanda azione analgesica, attenuando, così, fastidi articolari.

Idratarsi con l’acqua medio minerale Sangemini, dunque, non significa solo bere, ma adottare un intero stile di vita, basato su una quotidianità sana, attiva ed equilibrata.